Seleziona una pagina

La paga mensilizzata

Perché sono sempre 26 giorni!

     

 

 

Molti dipendenti delle aziende che assisto e anche i titolari delle aziende stesse mi chiedono spesso: perché il cedolino paga è rapportato a 26 giorni nonostante ci siano mesi da 30, 31 o 28 giorni ma non ne esistono da 26?

Risposta: è una convenzione !

In Italia come intervallo di tempo sul quale basare la retribuzione utilizziamo:

  • 15 giorni
  • 7 giorni
  • la giornaliera
  • 14 giorni

ma quello più comune è sicuramente il mese. La retribuzione è rapportata alla durata del periodo di paga e in generale riguarda , gli impiegati, gli intermedi e i dirigenti. Con la mensilizzata al dipendente spetta una retribuzione che non dipende dalle ore lavorate purché lo stesso abbia lavorato per il mese intero ovvero, debba essere retribuito per il mese intero nonostante si sia assentato a causa di assenze che vanno comunque retribuite come le ferie, i permessi retribuiti ecc.

Il calcolo dei 26 giorni segue questa logica: posto che

  • un orario di lavoro settimanale è basato su 6 giorni
  • in un anno ci sono 52 settimane
  • abbiamo 6 giorni x 52 settimane = 312 giorni di lavoro annui
  • 312 giorni : 12 mesi = 26 giorni di lavoro mensili.

Ecco perché i cedolini paga sono parametrizzati su questo monte giorni. Anche la maggior parte dei CCNL stabiliscono infatti, la paga giornaliera dividendo per 26 la retribuzione lorda mensile stabilita.

Questa logica di calcolo vale anche per chi svolge 5 giorni di lavoro a settimana invece che 6 ( la famosa settimana corta)

 

CdL Roberto Rossi

 

 

 

 

Ciao! Ti va di lasciarmi la tua mail?

Ricevi in automatico i miei post!

Se vuoi puotrai essere avvisato in automatico quando pubblico un post nuovo

Leggi la Policy

Grazie! La tua iscrizione è stata registrata con successo.

Share This